Mihajlovic ricorda ritorno in panchina: “Ero più morto che vivo però…”