Lanusei calcio club

Lanusei calcio club

Storia della squadra di calcio sarda Lanusei

Lanusei è un comune italiano della provincia di Nuoro.

La Lanusei Calcio nasce nella stagione 1986-87 dalla fusione con la squadra Ogliastra, ex Don Bosco (2° cat), e la Polisportiva Lanusei (1° cat.).

Il primo presidente del sodalizio è stato Giuseppe Atzeni, laico salesiano, da anni impegnato nella Don Bosco e nella formazione dei giovani. E’ proprio con lui che nascono i colori bianco, rosso e verde che contraddistinguono lo stemma del Lanusei Calcio.

In questa fase della fusione grande impegno e disponibilità anche da parte di colui che ancora oggi calcisticamente viene ricordato come l’amico di tutti, Don Ortu.

Tanti i dirigenti che si sono impegnati per la squadra sarda della propria cittadina, vedendola disputare i campionati di seconda categoria, prima categoria e promozione: I presidenti Luciano Arras, i f.lli Mameli e Melis (sfortunato nelle due retrocessioni).

Allora si giocava allo stadio comunale di Gennaura, ritenuto un vero e proprio fortino inespugnabile.

I giocatori più importanti del Lanusei calcio

Tra gli allenatori storici vanno ricordati Pasqualino Trudu che nella prima stagione della neonata Lanusei chiude la stagione al quinto posto. Vengono ricordati, della rosa di Trudu, questi quattro storici giocatori:

  • Pistis (detto Pisolo) diventerà il “Pallone D’oro” del girone, risultando il più votato dagli allenatori; Micheli; Zuddas e Boero.
  • Efisio Farci, il cuoco dei Salesiani con la passione per il calcio, divenuto allenatore della squadra, che porterà per la prima volta il Lanusei Calcio in Promozione, compiendo un memorabile salto di categoria.
  • Lo storico capitano Geppe Rubiu
  • Il portiere Paolo Murru che ottenne un record di imbattibilità

Da aggiungere alla lista dei tanti protagonisti del Lanusei, ricordiamo il bomber Aldo Pistis, Stefano Congiu e un altro bomber puro come Gianluca Piroddi trascinatore in quegli anni.

A difendere la porta bianco-rosso-verde anche Francesco Loi, diventato poi mister del Lanusei Calcio per cinque stagioni consecutive, e Massimo Pisu, preparatore dei portieri.

Tra i portieri storici da non dimenticare l’apporto dato da Enrico Deiana e Tonino Ibba. Il vivaio lanuseino sforna anche altri talenti come Roberto Mura approdato poi al Taloro Gavoi in Eccellenza.

Messo in disuso lo storico stadio Gennauara, il primo anno di Promozione si giocò nello stadio attuale “comunale Lixius” con il mister Efisio Farci alla guida della squadra Lanuseina per due stagioni. All’abbandono di Farci susseguirono al timone della squadra Rubiu, Muledda (sotto la cui guida ebbero una doppia retrocessione, fino ad arrivare in seconda categoria) e Pistis.

Si dovrà attendere fino alla stagione 2004/2005, sotto la guida di Antonello Staffa, per scalare le categorie e tornare in Promozione.

La migliore stagione della compagine del capoluogo Ogliastrino arriverà negli anni successivi, sotto la guida del mister Pilia, che condurrà la squadra ad un eccellente quarto posto.

La promozione fino alla serie D

Arriva infine il mister Francesco Loi. Dopo due stagioni tranquille, arriva nella stagione 2013-2014 la vittoria in campionato nel girone A di promozione con il passaggio diretto in Eccellenza.

La perfetta alchimia tra la passione del gruppo dirigente e il lavoro di molti volontari, portano al consolidamento di una società ambiziosa e coadiuvata dallo spirito dell’allenatore Loi e del suo staff. Una dirigenza giovane, lungimirante e con una profonda conoscenza del calcio dilettantistico della Sardegna, riesce a creare un gruppo che si impone all’esordio di un campionato difficile.

Nel 2015 Francesco Loi porta la squadra fino alla serie D, dove milita tuttora, anche se non è più Loi alla guida della squadra Lanuseiana. A Loi seguono, Gianluca Hervatin e Archimende Graziani per arrivare poi ad Aldo Gardini che, con una squadra di giovanissimi, sta letteralmente portando il Lanusei Calcio ai vertici della classifica, alla pari delle “big” del girone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *